Questa guida si applica agli utenti di Linux Mint 17 (32 o 64) bit e può essere analogamente utilizzata dagli utenti di Ubuntu 14.04 LTS (da cui deriva Linux Mint 17); a chi ha già installato SoDiLinux@CTS 2015 non sono richiesti ulteriori configurazioni

Cos'è il repository?

È un deposito di software nel quale sono presenti sia i software aggiuntivi che le configurazionie presenti in SoDiLinux@CTS-2015. Le distribuzioni Linux basate su repository usano questo meccanismo per installare in modo semplice e sicuro i software che non sono presenti nella versione ufficiale. Ad esempio software come CMapTools o Araword non sono a disposizione del "Software Centre" di Linux Mint / Ubuntu e richiederebbero all'utente l'installazione "manuale" (di solito limitatata all'utente che esegue questa operazione).
L'aggiunta di una sorgente di pacchetti come quella offerta da SoDiLinux permette di aggiungere questi software in modo semplice e di renderli disponibili per tutti gli utenti del computer.
Un'altra peculiarità di questa modalità di installazione è la possibilità di ricevere aggiornamenti per la correzione di bug presenti nei programmi e segnalati dalla comunità in modo automatico via internet.

 

Cos'è presente nel repository di So.Di.Linux?

Il repository di So.Di.Linux contiene al suo interno in aggiunta ai pacchetti forniti da Linux Mint / Ubuntu:

  • alcuni software non inclusi nei repository ufficiali
  • i menu aggiuntivi presenti in So.Di.Linux, in particolare "Software Didattici" e "Gestione delle LIM" per ;
  • "metapacchetti" che "riordinano" la disposizione dei software ufficiali all'interno dei suddetti menu aggiuntivi;
  • pacchetti che semplificano l'installazione dei software;
  • l'aggiunta di ulteriori repository per l'installazione di alcuni programmi (come ad esempio l'interfaccia di Wiildos)

Cosa sono i pacchetti?

Nel gergo degli utenti "Linux" i pacchetti sono dei file con estensione .deb (o .rpm a seconda delle distribuzione)  che contengono sia i software che altre informazioni aggiuntive che permettono di installare in modo automatico eventuali altri software necessari per il corretto funzionamento del programma. Alcuni pacchetti possono essere installati semplicemente con un doppio click, altri è preferibile installarli attraverso utility come ad esempio il "Gestore dei pacchetti" (che li preleva dai repository ufficiali e aggiuntivi).

Come posso abilitare la mia Linux Mint 17 (o Ubuntu 14.04) ad installare i pacchetti di So.Di.Linux?

Per prima cosa è necessario installare il pacchetto che aggiunge i repository di So.Di.Linux (ed altri repository aggiuntivi) nella propria distribuzione; per farlo bisogna:

  1. scaricare il pacchetto dei sodilinux-repository-2015 dalla pagina dei download sul proprio PC (di solito viene salvato nella cartella "Scaricati" o "Download" del proprio utente);
  2. fare click col tasto destro sul file e cliccare "Apri con installatore pacchetto GDebi" Click col tasto destro sul pacchetto per avviare l'installazione
  3. Inserire la password di amministrazione (quella del primo utente creato durante la fase di installazione)
  4. cliccare su "Installa pacchetto"
  5. Al termine premere il pulsante "Chiudi" che si attiverà contestualmente (opzionalmente si può spuntare la casella "Chiudere automaticamente una volta applicate con successo le modifiche")
  6. Chiudere la finestra che si era aperta in precedenza premendo la "X" sul bordo della finestra.

    Da questo momento la distribuzione è pronta per installare i software ma per farlo è necessario usare il programma "Gestore pacchetti"  presente dal menu  sotto la voce "Sistema->Amministrazione" (vedere le istruzioni riportate in seguito).

Aggiunta di repository extra per utenti Ubuntu 14.04 

In caso di installazione su Ubuntu 14.04 è necessario aggiungere due repository a quelli già presenti. Questo perché alcuni pacchetti di SoDiLinux dipendono da MATE (l'ambiente grafico predefinito in Linux Mint Mate 17.1).

Per aggiungere il supporto a MATE si possono seguire i passi indicati a questa guida http://wiki.ubuntu-it.org/AmbienteGrafico/Mate che riassumiamo di seguito:

Aggiungere il repository di Mate digitando in una finestra di terminale i seguenti comandi:

sudo apt-add-repository ppa:ubuntu-mate-dev/ppa

sudo apt-add-repository ppa:ubuntu-mate-dev/trusty-mate

Aggiornare la lista dei pacchetti digitando il seguente comando:
sudo apt-get update

Aggiornare nuovamente la lista dei pacchetti:
sudo apt-get update

Installare i pacchetti ubuntu-mate-core e ubuntu-mate-desktop digitando in un terminale il seguente comando:
sudo apt-get install --no-install-recommends ubuntu-mate-core ubuntu-mate-desktop

(Si ringrazia Marco Galarin per aver verificato questa procedura).

Come posso abilitare la mia Linux Mint 18 (o *ubuntu 16.04) ad installare i pacchetti di So.Di.Linux@CTS-2015?

 Per prima cosa è necessario installare il pacchetto che aggiunge i repository di So.Di.Linux (ed altri repository aggiuntivi) nella propria distribuzione; per farlo bisogna:

  • scaricare il pacchetto dei sodilinux-repository-2015 dalla pagina dei download sul proprio PC (di solito viene salvato nella cartella "Scaricati" o "Download" del proprio utente);
  • fare click col tasto destro sul file e cliccare "Apri con installatore pacchetto GDebi" Click col tasto destro sul pacchetto per avviare l'installazione
  • Inserire la password di amministrazione (quella del primo utente creato durante la fase di installazione)
  • cliccare su "Installa pacchetto"
  • Al termine premere il pulsante "Chiudi" che si attiverà contestualmente (opzionalmente si può spuntare la casella "Chiudere automaticamente una volta applicate con successo le modifiche")
  • Chiudere la finestra che si era aperta in precedenza premendo la "X" sul bordo della finestra.

Aprire il e il programma "Gestore pacchetti"  presente dal menu  sotto la voce "Sistema->Amministrazione" e cliccare sul menu Impostazioni->Repository (in alcuni casi chiamato anche Sorgenti software), quindi cliccare su Repository (o Sorgenti) Aggiuntivi e spuntare anche la seconda voce relativa al repository "testing" di SoDilLnux (nell'immagine che segue bisogna spuntare il secondo quadratino).

Finestra delle sorgenti sw 

Una volta spuntata e chiusa la finestra dei repository cliccare sul tasto "Aggiorna" del gestore pacchetti; verrà mostrata una finestra contenente i seguenti avvisi:

W:The repository 'http://ppa.launchpad.net/n-muench/calibre/ubuntu xenial Release' does not have a Release file., W:Data from such a repository can't be authenticated and is therefore potentially dangerous to use., W:See apt-secure(8) manpage for repository creation and user configuration details.,
W:The repository 'http://ppa.launchpad.net/wiildos/stable/ubuntu xenial Release' does not have a Release file., W:Data from such a repository can't be authenticated and is therefore potentially dangerous to use., W:See apt-secure(8) manpage for repository creation and user configuration details.,
E:Failed to fetch http://ppa.launchpad.net/n-muench/calibre/ubuntu/dists/xenial/main/binary-amd64/Packages 404 Not Found,
E:Failed to fetch http://ppa.launchpad.net/wiildos/stable/ubuntu/dists/xenial/main/binary-amd64/Packages 404 Not Found, E:Some index files failed to download. They have been ignored, or old ones used instead.

che possono essere ignorati senza problemi :-)

 

Da questo momento la distribuzione è pronta per installare i software come descritto di seguito.

 

Come installo i programmi di So.Di.Linux?

A causa di un problema di un bug (in via di risoluzione) prima di procedere con i passi seguenti è necessario scaricare il pacchetto relativo ai menu di So.Di.Linux (versione 32 bit - versione a 64 bit) ed e procedere all'installazione come fatto per il pacchetto del repository.

Dopo aver abilitato i repository (vedi punto precedente) cliccare dal menu "Sistema->Amministrazione->Gestore Pacchetti" quindi inserire la password di amministrazione e infine  cliccare su "Aggiorna".Schermata-Gestore di pacchetti  

Si aprirà una schermata di errore come quella mostrata in figura   che non pregiudica il funzionamento del sistema (in realtà si tratta di un avvisi di sicurezza che è possibile tranquillamente ignorare cliccando su Chiudi).Errore-Warning

In questo caso aprire un terminale e incollare la riga di seguito: 

sudo apt-key adv --keyserver subkeys.pgp.net --recv-keys DCDE74FDB459178 && sudo apt-get update && sudo apt apt-key adv --keyserver subkeys.pgp.net --recv-keys 8F66051A3A258030 && sudo apt-get update && sudo apt-key adv --keyserver subkeys.pgp.net --recv-keys AE6804EA8EAE0D85C && sudo apt-get update

 

(grazie a Franco Fait per il suggerimento :-)) 

Attraverso il campo "Filtro rapido" cercare il pacchetto sodilinux-8-cts-2014 e selezionarlo dalla lista cliccando col tasto destro e cliccando su "Installa" e quindi su "Seleziona"

Schermata-Gestore di pacchetti -1 

 Schermata-synaptic

Da questo punto in poi bisognerà attendere il termine del download e dell'installazione dei pacchetti (circa 1,2 GByte di pacchetti da scaricare) che potrebbe richiedere un po' di tempo (relativamente al tipo di connessione a disposizione, al grado di congestionamento dei vari repository ecc.).

 

Nel menu principale non appare il menu didattica o le voci dei software didattiche sono duplicate  (solo Linux Mint)

Il menu predefinito di Mate non gestisce correttamente i sottomenu di So.Di.Linux e mostra le voci dei software tutte insieme e non suddivise. Per ovviare a questo problema di visualizzazione, che non pregiudica l'avvio dei programmi, si può sostituire il menu predefinito con uno più simile ai vecchi menu di Gnome e di Windows la procedura è la seguente:

  1. rimozione del menu predefinito: cliccare sull'icona del menu col tasto destro del mouse e quindi col sinistro sulla voce "Elimina dal pannello";
  2. aggiunta del menu per visualizzare le sottovoci correttamente: cliccare col tasto destro sulla barra in basso e quindi col sinistro su "Aggiungi al pannello..." per aprire una finestra dalla quale selezionare "Menu principale";
  3. modificare la la posizione del bottone del menu sulla barra (opzionale): cliccare con il tasto destro sull'icona del menu e quindi su "Sposta" (potrebbe essere necessario spostare le altre iconi presenti nella barra)

 

 

 

Accedi / Registrati

Facebook

Essediquadro

logo essediquadro

 

Il servizio per la documentazione e l'orientamento sul software didattico e altre risorse digitali per l'apprendimento